DiMartedì, Senaldi e il sospetto su Grillo e l’inchiesta sul figlio: “Perché è rimasta sotto 2 anni”

DiMartedì, Senaldi e il sospetto su Grillo e l’inchiesta sul figlio: “Perché è rimasta sotto 2 anni”

 

Fonte:LiberoQuotidiano 21 aprile 2021

Il video di Beppe Grillo in difesa del figlio Ciro, accusato di stupro, sta dividendo M5s e Pd e Pietro Senaldi, ospite di Giovanni Floris a DiMartedì su La7, dà una lettura politica alla vicenda, ma soprattutto allo scandalo mediatico.

“Se c’è stata violenza o no, forse lo sa solo chi ha visto il video girato in quella stanza – premette il direttore di Libero -. A me ha colpito molto quando lui parla del figlio che ha atteso 2 anni. Ma questa è la giustizia che piace a Grillo. Perché non ritira il disegno di legge che abolisce la prescrizione, che lascia tutti a friggere fino al giorno della morte? E non dimentico che per 2 anni questo processo è rimasto sotto perché il premier era un grillino e il ministro della Giustizia era un grillino. Forse ora che c’è un tecnico a Palazzo Chigi i magistrati di Tempio Pausania hanno detto ‘non possiamo fare una figuraccia’?”.

“Un episodio infelice sotto tutti i punti di vista – è il commento di Elsa Fornero, ex ministra del Welfare -. Faccio uno sforzo a parlare di questo episodio in maniera pacata. Se accusano tuo figlio di stupro, non ti metti sulla pubblica piazza ad urlare. E poi la ragazza… Questa esibizione di tutto il peggio del maschilismo bieco, per cui alla fine è sempre la ragazza che se l’è cercata. Questo non possiamo accettarlo. Mi aspetto che il Pd non lasci sole le donne a censurare questo episodio, indipendentemente dalle alleanze politiche”.

Senaldi replica anche alla Fornero e quando Floris chiede conto di un possibile “effetto boomerang della gogna mediatica lanciata dai 5 Stelle”, puntualizza: “Forse qui c’è tanta gente che ripone troppa fiducia nel Pd. Questo video abbiamo scoperto che Grillo è una persona aggressiva, assolutista, che fa quello che vuole? Noi sapevamo che era così. Lui dice ‘mio figlio è un cog***e’. Io so da chi ha preso… Quando Grillo nel video dice ‘mio figlio è un cog***e’, io so da chi ha preso. Lui è così e il Pd non può fare la verginella e dire che non rispetta le istituzioni. Il suo partito è quello del vaffa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.