Dritto e Rovescio, cannonata della Meloni contro Fanpage: “Ma dal cane della Cirinnà non ci vanno…”

 

Fonte:LiberoQuotidiano 08 ottobre 2021

“La morale del Partito democratico io non me la faccio fare”. Si parla ancora dell’inchiesta condotto da Fanpage a Dritto e Rovescio, dove questa volta tra gli ospiti c’è Giorgia Meloni. In collegamento con il programma di Rete 4 la leader di Fratelli d’Italia ha ricordato a Paolo De Debbio che i dem “vanno a braccetto con uno condannato a 13 anni in primo grado per reati come associazione a delinquere, perché si fregava i soldi per gli immigrati per farsi gli affari suoi”. E ancora, in riferimento a quei giornalisti che per tre anni hanno condotto un’inchiesta sui presunti finanziamenti illeciti in FdI: “Però a trovare la Cirinnà e il suo cane esoso cane non ci sono andati, gente che difende terroristi come Cesare Battisti vengono a fare la morale a me. Pietà”.

A quel punto il conduttore ha chiesto se la Meloni ha parlato con Carlo Fidanza, l’europarlamentare autoespulsosi dopo il servizio del quotidiano online: “Certo che ci ho parlato, lui sa che regole ci sono in Fratelli d’Italia, lo conosco da 25 anni. Lui nega che sia avvenuta qualsiasi forma di illegalità e dice che ha usato parole sbagliate, comunque il tema è delicato e c’è un’indagine in corso. L’immagine che ho visto in quel video è tanto distante da come lo conosco, io voglio sapere la verità”.

Una verità che potrebbe venire fuori dalle cento ore di girato, chieste dalla Meloni a Fanpage ma mai ricevute: “Aspetto fiduciosa che mi consegnino queste 100 ore di inchiesta, voglio sapere la verità. Io spero che almeno alla magistratura questi filmati vengano dati”. Intanto però alla leader di FdI non è arrivato nulla. Motivo per cui la Meloni non si è presentata nello studio di PiazzaPulita, il programma di La7 che ha mandato in onda l’inchiesta. Che per un buon servizio fornito alla sinistra attacca tutto ciò che sia destra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.