Giorgia Meloni furiosa, Lockdown nazionale: «Draghi segue la strategia fallimentare di Conte»

Giorgia Meloni furiosa, Lockdown nazionale: «Draghi segue la strategia fallimentare di Conte»

 

Fonte:secoloditalia 12 marzo 2021 di Giovanna Taormina

«Da Draghi ci saremmo aspettati un deciso cambio di passo rispetto a Conte, ma le nuove misure restrittive decise oggi sono in perfetta continuità con la strategia fallimentare adottata dall’inizio dell’emergenza Covid». Giorgia Meloni sulla sua pagina Facebook attacca il governo dopo le ultime misure del governo.

Meloni: «Gli italiani sono esausti di sacrifici»

Misure dure che mettono in ginocchio l’Italia. «Il governo – scrive ancora la leader di Fratelli d’Italia – continua a chiudere attività come ristoranti e palestre invece di potenziare il trasporto pubblico. Impedisce ai bambini e ai ragazzi di andare a scuola anziché mettere in sicurezza anziani e persone fragili. Non investe come dovrebbe sull’assistenza domiciliare e le terapie nella fase precoce per abbassare la pressione su ospedali e strutture sanitarie. Gli italiani sono esausti di sacrifici che non portano a nulla e non ne possono più di un governo incapace di assumersi le proprie responsabilità».

Giorgia Meloni pubblica anche una foto in cui mette a confronto il governo Draghi con il governo Conte. Il risultato è lo stesso. E conclude con la domanda: «Qual è la differenza?».


Valanga di commenti del web: «Si riparte con la dittatura»

Valanga di commenti al post. Osserva un utente: «Non c’è differenza si riparte con la dittatura e chi ha sempre rispettato le regole non ne può più ci portano alla follia». E un altro scrive: «La differenza è che gli italiani non ce la fanno più. Un anno di incompetenza e il risultato sono ancora chiusure». E un altro ancora puntualizza: «Devo darti ragione… non è cambiato nulla, anzi è peggio. Un anno fa eravamo pieni di fiducia che sarebbe finita presto adesso siamo stanchi scoraggiati sfiniti nello spirito, la speranza è morta».

Riflessioni sull’articolo

Già tutti attendavamo fiduciosi il cambio di passo, ma più passa il tempo e più ci si rende conto che il passo e sempre lo stesso tradotto fino ad adesso una delusione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.